Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

9,99 € /mese

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
Acquista ora a 18,95 €

Acquista ora a 18,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

Trova la chiave per comprendere te stesso e i rapporti umani con il testo di psicologia popolare più originale e influente del nostro tempo. Subito dopo la prima pubblicazione "A che gioco giochiamo" ha rivoluzionato la nostra concezione di ciò che accade realmente durante le nostre interazioni sociali. Il dottor Berne, fondatore dell'analisi transazionale nella psicologia, ritiene che gli uomini tendono a vivere facendo alcuni giochi nelle loro relazioni con gli altri. Fanno questi giochi per i più svariati motivi: vogliono evitare di affrontare la realtà, nascondere gli schemi più profondi, razionalizzare le loro attività o rimanere "fuori dal mondo". 

Nella prima parte dell'audiolibro, Berne introduce il concetto di analisi transazionale come un modo di interpretare le interazioni sociali. L'autore descrive tre stati dell'Io ("Genitore", "Adulto" e "Bambino") e sostiene che molte manifestazioni negative possono essere associate alla confusione di questi ruoli. Nella seconda parte dell'audiolibro l'ascoltatore troverà una serie di giochi in cui le persone interagiscono attraverso le transazioni. L'autore descrive le varie categorie di giochi, tra cui: 

  • i "giochi della vita" che spesso hanno un'influenza decisiva sul destino dell'uomo;
  • i "giochi coniugali", ai quali due persone possono ricorrere per sostenere una vita di frustrazione o insoddisfazione;
  • i "giochi sessuali", nei quali una persona provoca reazioni sessuali in un altro e agisce come se fosse una vittima innocente;
  • i "giochi dello studio medico", che possono essere giocati da un paziente con un terapeuta al fine di evitare la guarigione.

Questo audiolibro affronta in modo conciso, chiaro e arguto un argomento estremamente serio che riguarda la parte più intima di ognuno di noi. 

Titolo originale: "Games People Play. The Psychology of Human Relationships"

Insieme a questo titolo potrai ricevere un documento PDF con contenuti extra. Contatta l'Assistenza Clienti per riceverlo.

©2017 Heirs of Eric Berne. Traduzione Giunti Editore. Tradotto da Vittorio Di Giuro (P)2019 AB Publishing

"Questo è l'abbecedario dei nostri giochi psicologici. Si tratta di riconoscere 'Il gioco che stiamo giocando' e di cominciare a guarire attraverso la comprensione del ruolo che ci siamo assegnati, nel quale siamo caduti o al quale siamo stati costretti."
-- Furio Colombo

"Questo è un libro importante, se non per gli scienziati, quanto meno per il popolo nel suo angosciato bisogno di semplici indizi per capire cosa sta realmente accadendo."
-- Kurt Vonnegut

Cosa pensano gli ascoltatori di A che gioco giochiamo

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    32
  • 4 stelle
    16
  • 3 stelle
    6
  • 2 stelle
    5
  • 1 stella
    1
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    30
  • 4 stelle
    12
  • 3 stelle
    9
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    1
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    24
  • 4 stelle
    18
  • 3 stelle
    7
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    2

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • AchilleC_
  • 09/03/2020

libro molto tecnico. Di riferimento.

merita ogni riga ogni capitolo.
Ascoltare con attenzione.
In generale una pietra miliare della psicologia,valida ancora oggi per chi inizia con la psicologa.
Va detto che per capire questo libro, prima bisogna leggere: "io sono ok,tu sei ok" di T. Harrys
Dato che bisogna conoscere l'AT molto bene prima.
La voce narrante è decisamente inadeguata, soprattutto all'inizio e nella descrizione dei giochi, come se il lettore leggesse meccanicamente,poi ancuni passaggi molto tecnici, andrebbero letti molto lentamente per afferrare bene il concetto, invece il lettore passa via velocemente come se leggesse un romanzo.
Berne ha fatto un lungo e minuzioso lavoro di ricerca e merita una lettura molto accurata.
Consigliato.

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon Dona
  • 09/08/2021

Un classico della psicologia

Un grande classico del 1964 di cui consiglio l'ascolto a chiunque abbia interesse per la materia. Per una migliore comprensione è comunque indispensabile l'acquisto del testo scritto.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Claudio
  • 31/03/2021

Testo eccellente!

Testo eccellente anche nella letteratura. di non facile fruibilità per l'elevato livello dei contenuti ma sicuramente di valore inestimabile.

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Reh_Gaona
  • 24/02/2021

Troppo tecnico

i contenuti sono interessanti però la dinamica della spiegazione richiese una certa concentrazione per riuscire a cogliere il significato di ciò che l'autore vuole trasmettere, non è una lettura semplice Dato che devi proprio seguire il ragionamento dell'autore senza validi esempi per ogni fase di nuovo gioco

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Gaetano
  • 04/02/2021

terribile

una descrizione molto noiosa di conversazioni, non trovo altre parole per descrivere questo libro.

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Tiziana
  • 13/12/2020

Interessante con riserva

Il tono del lettore lo rende poco intimo e questo ne raffredda un po' l'ascolto. Gli spunti, da psicoterapeuta inflessibile, sono comunque interessanti e mostrano in che ruolo stereotipato ci possano precipitare certe abitudini linguistiche spesso inconsapevoli.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 27/09/2020

Un saggio illuminante

È indubbiamente un saggio. Il linguaggio quindi non può che essere settoriale. Anche una certa conoscenza della sinistra americana può aiutare il lettore nella comprensione. A me l’ascolto è parso comunque fluido. I concetti non sempre sono immediati ma se così non fosse, l’ascolto sarebbe meno interessante. Lo consiglio a chi sta vivendo una separazione o un lutto. Può certamente aiutare.

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • vittorio locatelli
  • 26/06/2020

Orribile

Non chiaro...non ti rimane nulla.
Nessun consiglio pratico e utile.
Solo sciocchezze. Ve lo sconsiglio .

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Silvia
  • 09/05/2020

interessante il contenuto

narratore perfetto facile da capire x un non addetto del settore.. complicato da seguire i passaggi della parte 2 esempi con le analisi degli stessi...

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • marco
  • 10/02/2020

interessante

saltate i primi capitoli noiosi. il resto è una visione di folle lucidità. sembra che le relazioni funzionino così.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Sana
  • 10/06/2020

Ho imparato qualcosa di utile....

Mi piace la voce narrante e l'interpretazione sono bene adatte al contesto del libro...
Il libro e altrettanto interessante e facile da capire... Volevo essere capace di identificare meglio chi ho davanti e anche vedere che giochi faccio io, ma ho notato che io non faccio questi giochi oltre il primo grado e comunque di rado... Ma alla fine del libro spiega anche questo caso cosa significa...